Tutto quello che devi sapere prima di iniziare il CrossFit

20 Giu di Orsino

Tutto quello che devi sapere prima di iniziare il CrossFit

Quasi tutte le persone che si avvicinano al CrossFit lo fanno perché vogliono diventare più forti, oppure perché vogliono perdere peso, o per mettersi in forma come mai lo sono stati in vita loro. Poi ci sono atleti che in forma lo sono già, ma che magari stanno cercando nuovi modi per mettersi alla prova.

Quale che sia la motivazione, è importante sapere che il CrossFit non è una di quelle attività che si può cominciare e poi mollare senza soluzione di continuità: quando si comincia, o si smette subito o non si riesce più a farne a meno.

Non è una disciplina immediata

Come tutte le attività sportive, anche il CrossFit richiede un certo periodo di “apprendistato”, chiamiamolo così. Soprattutto se lo sforzo massimo che avete fatto in vita vostra è stato tirare la leva delle slot, ne avrete di cose da imparare. A partire da alcuni movimenti e termini di base, come gli squat, i deadlift (stacco da terra), i pull-up, i push-up e i burpees.

Il CrossFit è la disciplina degli acronimi. Vi servirà del tempo prima di memorizzarli tutti: da WOD (Workout Of the Day) a AMRAP (As Many Rounds as Possible), passando per EMOM (Every Minute On the Minute), non diciamo che la teoria supera la pratica in quanto a sforzo, ma non è neppure una passeggiata di salute.

Una volta imparati i movimenti (e i nomi) di base, è possibile cominciare a frequentare corsi regolari.

Chi va piano, va sano e va lontano

CrossFit

Se frequentate una palestra di CrossFit, le prime volte vedrete molte persone che prima o dopo il loro WOD, cioè l’allenamento quotidiano, si cimentano in un mucchio di altre attività: c’è chi usa il vogatore, chi fa un ciclo di squat, chi usa la cyclette o il tapis roulant. Non dovrete sentirvi in difetto, né spingere al di là delle vostre possibilità.

Anzi,  un buon allenatore di CrossFit è colui il quale disegna un piano personalizzato sulle esigenze e sul livello di esperienza dell’individuo. Scoprirete che per diventare più forti e più in forma, e anche abbastanza in fretta, non serve tornarsene a casa raccolti col cucchiaino.

Da questo punto di vista, il riposo è fondamentale. Per diventare più forti devono succedere due cose: prima di tutto, dovete costringere i vostri muscoli a lavorare duramente, per romperne le fibre; poi, dovrete lasciare agli stessi muscoli il tempo per riparare le fibre. Così facendo, mentre riposerete, diventerete gradualmente più forti.

Già, sembra assurdo e controintuitivo, ma è il riposo a farvi diventare più forti!

Non sudare non vuol dire non faticare

A volte, il programma giornaliero di un allenamento di CrossFit può sembrare quasi leggero. Per esempio, ci saranno giornate in cui dovrete fare cinque set di squat, un po’ di stacco da terra e qualche esercizio al bilanciere. Magari ci avrete messo un’ora, senza neppure versare una goccia di sudore.

Molte persone che provengono da altre discipline, spesso sono abituate a misurare l’efficacia di un allenamento sul grado di stanchezza percepita, sul sudore profuso e sul fiatone che ne consegue. Certo, il CrossFit è anche questo, ma non solo. A volte, l’obiettivo è semplicemente quello di sollevare oggetti pesanti e diventare più forti, o magari lavorare sulla tecnica per portare a compimento movimenti più difficili.

Se provenite da una disciplina prevalentemente cardio, può essere difficile abituarsi a questo cambio di paradigma e potreste pensare di non allenarvi in maniera sufficientemente dura. Ma ricordate questo mantra: il modo per diventare più forti è sollevare cose pesanti. Il resto viene dopo.

La dieta è fondamentale

Abbiamo già parlato di alimentazione e sport, un connubio che nel CrossFit si fa ancor più imprescindibile. Nei primi anni, parecchi personal trainer consigliavano la dieta Paleo, fatta di proteine magre, verdure e grassi salutari (tipo quelli contenuti nel pesce), oltre a un po’ di frutta e di amido. Bene, sappiate che la dieta Paleo è stata definita una delle peggiori in generale.

Quindi, come alimentarsi quando si fa CrossFit? I carboidrati in realtà sono molto importanti quando si fa esercizio fisico regolarmente, come vi dirà qualsiasi dietologo esperto. A tal proposito, non bisogna comunque diventare pazzi e contare calorie e nutrienti in maniera maniacale: basta appunto andare da un dietologo e farsi fare una dieta personalizzata, aggiungendo magari qualche integratore.

Esercitarsi

Il CrossFit vi insegnerà anche una cosa preziosa: esercitarsi non è un modo per bruciare calorie o perdere peso, ma un modo per sentirsi più forti e più in forma – anche se non è un procedimento che dà i suoi frutti dall’oggi al domani.

Ecco perché è importante alimentarsi a sufficienza, dove questo probabilmente significa molto più di quanto potreste credere. Di solito si parla di 2.000 calorie al giorno come soglia da raggiungere, anche se questo dipende da persona a persona.